• Ita
  • Eng

Protezione Individuale

Dotazioni Protezioni Individuali

Si intende per Dispositivi di Protezione Individuale, definizione spesso surrogata dall'acronimo DPI, qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo (art. 74, comma 1 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81). I DPI sono divisi in tre categorie, in funzione del tipo di rischio:
- I categoria - rischio lieve - autocertificato dal produttore;
- II categoria - rischio significativo come ad esempio occhi, mani, braccia, viso - prototipo certificato da un organismo di controllo autorizzato e notificato;
- III categoria - comprende tutti i DPI per le vie respiratorie e protezione dagli agenti chimici aggressivi - prototipo certificato da un organismo di controllo autorizzato e notificato, e controllo della produzione.
attrezzatura anticaduta

Anticaduta

I DPI anticaduta rientrano tutti nella III categoria, dati i rischi elevati che derivano dalla caduta, e sono soggetti a particolari procedure di certificazione CE; essi si dividono in:
Imbragatura - norme di conformità EN361
Cintura con imbracatura - norme di conformità EN358
Cordino d'aggancio - norme di conformità EN355

Questi dispositivi, come dal D.P.R. 547/55 art.386, sono obbligatori non solo per lavori in quota o con pericolo di caduta dall'alto, ma anche per lavori dentro pozzi, cisterne e simili. Infatti in caso di infortunio del lavoratore, esso deve poter essere estratto il più velocemente possibile dal pozzo/cisterna o simile. L'efficacia di un sistema di protezione di caduta dipende in modo determinante dal punto di ancoraggio, che ricade sotto la giurisdizione dell'utilizzatore.

guanti antifuoco

Guanti

I dispositivi per la protezione degli arti superiori riguardano in particolare le mani, maggiormente esposte ai rischi, che possono essere di varia natura.

Guanti - norme di conformità EN420:
Rischi meccanici ed elettrostatici - norme di conformità EN388
Rischi elettrici/folgorazione - norme di conformità EN60903
Rischi chimici e microbiologici - norme di conformità EN374
Rischi da freddo - norme di conformità EN511
Rischi da calore e fuoco - norme di conformità EN407
Rischi da vibrazioni - norme di conformità EN420
Palmari di sicurezza
Paramaniche e sopramaniche

I guanti possono essere fatti in diversi materiali:
plastica
gomma
cuoio
materiale dielettrico (isolamento elettrico)

In particolare, i guanti ad isolamento elettrico devono essere un pezzo solo senza cuciture, in materiale speciale e con spessore unico e costante. Devono essere accompagnati tassativamente da una manichetta che copre l'avambraccio.

maschere protezione vie respiratorie

Vie respiratorie

I DPI a protezione delle vie respiratorie, detti anche APVR, servono a proteggere da sostanze aeriformi potenzialmente nocive (gas, polveri, vapori) e a permettere la normale respirazione quando il livello d'ossigeno è inferiore al valore-limite del 17%.

Essi vengono classificati come segue:

A filtro
mascherine antipolvere (facciale filtrante) monouso - norme di conformità EN149
semimaschere - norme di conformità EN140
maschere a pieno facciale - norme di conformità EN136

Isolanti
autonomi (autorespiratori) EN137
a circuito aperto
- a domanda a pressione positiva
- a domanda a pressione negativa
a circuito chiuso
- a produzione d'ossigeno
- ad ossigeno compresso

non autonomi (a circuito d'aria respirabile) EN139
con presa d'aria esterna
- non assistito
- assistito manualmente
- assistito con motore
ad aria compressa
- a flusso continuo
- ad erogazione a domanda con pressione positiva
- ad erogazione a domanda con pressione negativa

I filtri vengono poi classificati con una sigla (in base alla tipologia), con un numero (da 1 a 3 in base al potere filtrante), e con un colore (in base alla sostanza che filtrano), e sono suddivisi come segue:

antigas FFA(1÷3) (EN 141)
- ad assorbimento
- a reazione chimica
- a catalisi

antipolvere FFP(1÷3) (EN 143)
combinati FFA(1÷3)P(1÷3)

La durata di una bombola d'aria viene calcolata empiricamente moltiplicando il volume in litri per la pressione in bar, tutto diviso 30 (consumo medio di litri per minuto), si ottiene il numero di minuti d'autonomia approssimativa.


protezione degli occhi

Occhi

Gli occhi sono soggetti a diversi rischi: schegge, materiali roventi o caustici o corrosivi, radiazioni, che possono portare a tre tipi di lesioni: meccaniche, ottiche e termiche. Per proteggere questi organi delicati si usano DPI del tipo:
Occhiali - norme di conformità EN166
Maschere - norme di conformità EN166
Visiere - norme di conformità EN166
Schermi - norme di conformità EN166

eventualmente abbinati a:
Filtri per saldatura - norme di conformità EN169
Filtri per raggi ultravioletti - norme di conformità EN170
Filtri per raggi infrarossi - norme di conformità EN171
Filtri di protezione solare per uso industriale - norme di conformità EN172

I danni da radiazione si differenziano in base al tipo di luce emessa:
luce blu: penetrazione della retina;
infrarosso: deformazione della cornea;
ultravioletto: arrossamento degli occhi;

Per ovviare a questi problemi vengono sempre più utilizzate maschere auto-oscuranti per saldatori, con filtri opto-elettronici che si oscurano in 0,2 millesimi di secondo dallo scoccare dell'arco elettrico.

protezione udito

Udito

Il danno all'udito è grave perché non rimarginabile: le cellule uditive, infatti, se danneggiate non possono più rigenerarsi. I DPI per proteggere l'udito sono obbligatori quando non è possibile ridurre il rumore con misure tecniche e quando esso supera i 90 decibel istantanei o gli 85 decibel medi giornalieri; essi sono:

Cuffie - norme di conformità EN 352-1 abbinate ad elmetto (EN 352-3) attive, con radio incorporata (EN 352-4) Tappi auricolari - norme di conformità EN 352-2 inserti (filtri) tappi con catenella Archetti EN 352-2

I DPI a protezione dell'udito recano una sigla in base alla frequenza che attenuano:
L da 65Hz a 250Hz
M da 250Hz a 2000Hz
H da 2000Hz a 8000Hz

caschetto di protezione

Protezione del capo

Il dispositivo di protezione per il capo è uno solo:
Elmetto - norme di conformità EN397

Esso è composto dalle seguenti parti:
Calotta di protezione
Bardatura
Fascia antisudore

e deve avere i seguenti requisiti:
sufficiente resistenza alla perforazione
adeguato grado di assorbimento agli urti
buona aerazione

Il casco o elmetto deve essere compatibile con l'utilizzo di altri DPI (es. cuffie o visiera); inoltre la bardatura deve essere regolabile in altezza e in larghezza. In un cantiere edile, in prossimità dei ponteggi, è necessario alzare la calotta rispetto alla bardatura per aumentare il grado di assorbimento di eventuale materiale che cada dall'alto.

scarpe rotezione gambe

Protezione degli arti inferiori

La protezione dei piedi è importante sia per la loro incolumità sia per garantire una buona stabilità del lavoratore. In generale, per gli arti inferiori, sono previsti i seguenti DPI:

Scarpe - norme di conformità EN345
Ginocchiere
Ghette
Suole amovibili
Dispositivi amovibili di protezione per il collo del piede

Le calzature previste in un cantiere edile devono avere necessariamente i seguenti requisiti:
buona stabilità
facile slacciamento
puntale resistente agli urti
soletta anti-perforazione
suola antiscivolo
adeguata protezione caldo/freddo
calotta di protezione del calcagno
imbottitura salva-malleolo
protezione contro le micosi
protezione contro le cariche elettrostatiche
parti metalliche anticorrosive

Le calzature di sicurezza vengono identificate mediante la lettera S seguita dalla lettera B (base) o da un numero da 1 a 5:
SB scarpa con puntale resistente a forze fino a 1500 N (newton) e ad urti fino a 200 J (joule)
S1 scarpa con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche
S2 scarpa con puntale come sopra, calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche ed impermeabilità dinamica
S3 scarpa con puntale come sopra, calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche , impermeabilità dinamica e soletta anti-perforazione
S4 stivale con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche
S5 stivale con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche e soletta anti-perforazione